Vivere la casa

Halloween in arrivo: come decorare casa!

Halloween in arrivo: come decorare casa!

Quella che ormai tutti chiamano Halloween è nata in origine come la festa del capodanno celtico, per poi essere tramutata in una festa religiosa cristiana, soprattutto negli Stati Uniti. Questa ricorrenza si celebra nella notte tra il 31 ottobre e il 1 novembre ed è oggi festeggiata in tutto il mondo.

Anche la casa può essere addobbata per questa festività con elementi dell’autunno, luci, colori caldi e richiami che, anche se rimandano alla caducità della vita, possono essere divertenti o buffi come zucche, candele, mostriciattoli e foglie.

  • Il grande classico: la zucca
    La prima cosa che viene in mente quando si parla di Halloween è la zucca illuminata. Dopo avere svuotato la zucca, si può intagliare per creare la tipica forma con occhi triangolari e la bocca seghettata o lanciarsi in forme più atipiche. L’importante è avere una candela da inserire nella zucca per farne una lanterna da accendere davanti al proprio uscio, così come la leggenda di Jack O’Lantern comanda.
    Alcune zucche anche se non intagliate, possono anche essere utilizzate come decorazioni poiché spesso assumono spontaneamente forme particolari che rappresentano bene l’ idea di strano e inusuale.
  • I simboli della natura
    Per creare un bel centrotavola si possono utilizzare i simboli della natura che rimandano ad Halloween e all’autunno. Combinando ghiande, foglie autunnali, bacche colorate… tutti elementi che combinano i colori caldi sui toni del marrone, arancione e giallo scuro.
  • Mostri ed elementi “horror”
    Non possono mancare nemmeno decorazioni che sicuramente divertiranno i più piccoli. Ragnatele, streghe, mummie, ragni, pipistrelli e chi ne ha più ne metta! Ogni creatura dell’oscurità, misteriosa e velenosa troverà largo spazio e libera espressione… almeno per questa notte dell’anno.
  • Cibi a tema
    Con un po’ di fantasia, si può organizzare una cena o un aperitivo con dei cibi presentati in modo “horror spiritoso”, largo spazio alla fantasia quindi! Würstel che diventano dita, ketchup che si tramuta in sangue e nero di seppia come allegoria verso l’oscurità e la notte.

Seppur questa festa è entrata a far parte della nostra quotidianità solo negli ultimi anni, rappresenta un’ottima occasione per unire grandi e piccini per una notte di celebrazione fatta di dolcetti, buffi travestimenti ed il famosissimo “Trick or Treat”?

E per voi, Qual è il travestimento più spaventoso?

Condividi:

Author

deon

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.