Consigli per la casa

Come creare un angolo “Fitness” in casa

Come creare un angolo “Fitness” in casa

Fare attività fisica, si sa, è importante. Spesso però manca il tempo necessario per dedicarsi a sé stessi oppure la voglia di andare in palestra una volta rientrati a casa dopo una faticosa giornata di lavoro.

Cosa fare in questi casi? La soluzione è semplicissima: allestire una palestra in casa propria! Che si tratti di un piccolo angolo con una serie di attrezzi ben disposti o una vera e propria stanza tutta da dedicare al fitness poco importa, l’imperativo è allenarsi!

Come scegliere la stanza più adatta per il proprio angolo fitness

Per allestire un angolo dove dedicarsi alla cura del proprio corpo occorre innanzitutto scegliere un luogo della casa che sia ben luminoso perché la luce, oltre a favorire una maggiore concentrazione, contribuisce anche ad aumentare il benessere psicofisico, essenziale per un buon allenamento. 

Altro elemento fondamentale è che lo spazio sia ben arieggiato: per motivi igienici e di salute è necessario poter cambiare spesso aria.

Se si dispone di una casa con spazi ridotti, si può pensare di usare una stanza adibita ad altro uso per fare spazio alla palestra.

In questo caso la parola d’ordine è organizzazione per fare in modo che gli attrezzi vengano riposti adeguatamente e non si trovino a ingombrare altri spazi comuni utili della casa.

Gli esperti consigliano di usare stanze come il soggiorno o altre camere inutilizzate per ricavare un piccolo angolo fitness, e di evitare assolutamente la camera da letto, che deve rimanere un luogo di relax.

Quando invece si hanno a disposizione metrature importanti, si può benissimo dedicare un’intera stanza alla cura del proprio corpo.

In questo caso si è più fortunati perché gli attrezzi rimangono fissi e non li si deve riporre ogni volta. Si può anche pensare di comprare strumenti più ingombranti e di preparare delle postazioni con cui compiere circuiti di esercizi.

E se la palestra fosse Outdoor?

Chi l’ha detto che bisogna per forza organizzare uno spazio al chiuso per poter avere la propria palestra? Sempre più persone decidono di dedicare una parte del proprio giardino o del proprio terrazzo ad uno spazio per il fitness.

Oltre a guadagnare in termini di spazio, ci sono enormi benefici che derivano dall’allenarsi all’aria aperta. Il sole, l’aria fresca e il contatto con la natura sono sicuramente alleati potentissimi del benessere e aiutano ad allenarsi in un clima di serenità.

Ovviamente se si dispone di uno spazio all’aria aperta occorre fare in modo che ci sia una parte riparata dove riporre gli attrezzi una volta che si è finito di usarli.

Come allestire al meglio la stanza del Fitness

Ci sono una serie di elementi da tenere in considerazione quando si vuole creare una palestra in casa propria. Comprare gli attrezzi senza avere un progetto sarebbe solamente un dispendio di denaro: occorre innanzitutto organizzazione e ottimizzazione degli spazi.

La prima domanda a cui rispondere è: per quale motivo sto allestendo una palestra in casa?

Non occorre rifornirsi di tutti gli attrezzi possibili e immaginabili, basta comprare quelli giusti per il tipo di attività che si vuole affrontare.

Oltre a pensare a quali esercizi si svolgeranno, bisogna anche capire quali sono quelli che piacciono di più: uno dei primi modi per avere costanza è la motivazione!

Un altro elemento da tenere in considerazione è lo spazio che si ha a disposizione.

Ovviamente nella migliore delle ipotesi c’è una grande disponibilità di spazio e anche di risorse economiche: in questo caso ci si può sbizzarrire con attrezzi e macchinari professionali.

Se invece si è alle prime armi, si è deciso di ricavare un piccolo angolo nel salotto e non si dispone di un grande budget, bisogna pensare bene a quello che si compra.

Si può iniziare con qualche peso, manubrio o elastico, se si è amanti del body building. Per gli amanti di pilates, yoga o zumba saranno sufficienti invece un tappetino, un rullo di schiuma e un po’ di musica.

A seconda dello spazio che si vuole e si può dedicare alla palestra in casa e anche delle risorse economiche, ci si può orientare su diverse tipologie di attrezzature per l’attività aerobica.

Si tratta in questo caso di attrezzi tendenzialmente più pesanti e ingombranti e difficilmente si sposteranno una volta messi in casa.

Se i vuole iniziare con qualcosa di economico, si trovano in commercio cyclette a prezzi anche piuttosto contenuti; se invece si è veri patiti di fitness e si vuole investire qualcosa in più in questo tipo di attività, ci si può orientare su tapis roulant, stepper o ellittica.

Infine, sono due gli elementi che non possono assolutamente mancare in ogni palestra.

Il primo è una superficie riflettente: si può posizionare un solo specchio a figura intera o ricoprire un’intera parete, ma è necessario vedersi mentre ci si allena.

Non è questione di vanità ma rappresenta una vera e propria esigenza per capire come si stanno svolgendo gli esercizi ed eventualmente come poter migliorare movimento e postura.

Un’altra cosa che proprio non può mancare mentre si fa palestra è la musica.

Anche in questo caso le soluzioni sono davvero moltissime, così come i prezzi dei prodotti in commercio. Dalle semplici casse bluetooth a veri e propri impianti professionali: ce n’è per tutti i gusti e tutte le tasche. L’importante è mettere il sottofondo musicale più adatto a trovare ritmo, concentrazione e motivazione.

Credits: iStock.com/poplasen
Condividi:

Author

deon

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.