Tendenze d'arredo

Come arredare la casa in stile Vintage

Come arredare la casa in stile Vintage.

Lo stile vintage si è imposto ormai da molti anni nel settore della moda e dell’arredamento. Sono molti che, per motivi anche ecologici, decidono di acquistare pezzi unici da diverse epoche per arricchire la propria abitazione..

Per arredare una casa in stile vintage si può comprare dai mercatini oppure recuperare mobili e restaurarli. O ancora si possono comprare mobili nuovi dall’aspetto antico.

Continua a leggere per conoscere tutti i segreti dello stile vintage!

AD OGNI DECENNIO IL SUO STILE

Per sposare il vintage non basta comprare oggetti di antiquariato e ammassarli in casa.

Il primo consiglio è quello di scegliere un decennio in particolare: un miscuglio di oggetti troppi diversi tra loro rischia un effetto estetico poco gradevole.

Vediamo un po’ nel dettaglio alcune caratteristiche principali dei decenni del secolo scorso.

Gli anni 40 e 50 sono stati della rinascita. La guerra era finita e le persone ricominciavano a vivere le proprie vite con un certo agio economico. Si trovano molti pezzi di modernariato di questa epoca e tutti sono caratterizzati da linee molto essenziali, pulite e geometriche. 

Una casa senza troppi fronzoli!

Al contrario, gli anni 60 hanno visto tutt’altra tendenza. È di questi anni la nascita della pop art, della consapevolezza del potere delle persone… tutto questo si riflette anche nel gusto in fatto di arredamento. Le case hanno molti colori e tessuti a volontà. I materiali si mescolano e la natura del legno si fonde alla appena nata plastica.

Negli anni 70 vediamo nelle case ancora colori vivaci e molto caldi. Anche in questo decennio le persone sono molto colorate e non mancano le famose carte da parati dalle tonalità eccentriche e dai motivi geometrici. 

La libertà, frutto delle rivolte studentesche, si riflette tutta anche nell’arredamento, gioioso, gypsy e bohémien.

ARREDAMENTO VINTAGE

Se avete scelto a quale decennio fare riferimento, non vi resta che andare a caccia di qualche oggetto.

Ecco i nostri must have:

  • Tra le decorazioni non possono assolutamente mancare giradischi, radio anni 70 o televisori colorate. Tanto meglio se si tratta di pezzi ancora funzionanti!
  • Credenze e consolle sono sempre state di moda nei decenni di cui abbiamo parlato. Se ne trovano di moltissimi tipi sia nel modernariato che nei negozi
  • Gli specchi sono immancabili. Che siano dallo stile minimale, con un’importante cornice dorata o di plastica colorata, danno quel tocco di personalità all’ambiente.
  • Anche poltrone e divani possono fare riferimento a un particolare decennio. Anche in questo caso occorre coerenza con l’arredamento di tutta la casa ma se ne possono trovare ricoperti in velluto, con stampe a fiori o geometriche.

GLI ERRORI DA NON COMMETTERE

Attenzione a quando arredare la vostra casa in stile vintage! Ecco alcunI degli errori in cui potete incappare facilmente:

  1. Combinare troppi stili e oggetti.
    Come già detto, è meglio concentrarsi su alcuni dettagli. Se la stanza ha già un divano importante, non riempitela con troppi accessori o decorazioni; oppure puntate sui tessuti e non su altri pezzi di arredamento;
  2. Non trasformare la casa in un set cinematografico.
    Va bene  decorare la casa, ma non riempitela di oggetti. Non attufare gli spazi è molto importante, altrimenti si rischia di creare un effetto “da set cinematografico”!
  3. Non prendere in considerazione solo l’estetica ma anche l’efficienza.
    Uno stile così particolare ha sicuramente un impatto visivo e se lo scegliete è perché la forza estetica è decisiva. Ma ricordate sempre che uno spazio deve essere bello ma anche vivibile e funzionale!
Credits: iStock.com/KatarzynaBialasiewicz
Condividi:

Author

deon

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.