Tendenze d'arredo

Lo stile d’arredamento Boho Chic: origini, caratteristiche e idee d’arredo.

Lo stile d’arredamento Boho Chic: origini, caratteristiche e idee d’arredo.

Lo stile boho chic: origini, caratteristiche, colori e materiali e spunti per arredare ogni stanza in questo stile di tendenza.

Origini

Lo stile boho chic ha iniziato ad essere veramente di tendenza all’inizio degli anni 2000 dapprima nel mondo della moda e poi in quello dell’arredamento.

È un mix di stili molto diversi tra loro. Il nome stesso rimanda infatti all’unione di due termini che possono sembrare in forte contrasto tra loro. Boho è un termine derivato dalla fusione di bohemien e homeless e fa riferimento a uno stile trasandato e anticonformista. Chic è invece sinonimo di eleganza e ricercatezza.

Com’è possibile far coesistere due stili all’apparenza agli antipodi?

Il Boho Chic ce la fa in maniera sublime, usando anche elementi in contrasto ma che creano un equilibrio sublime.

Caratteristiche

La parola d’ordine dello stile Boho chic è: Mix.

Mescolare, unire, mixare pezzi diversi che raccontano viaggi lontani o che parlano della personalità di chi abita la casa.

Il primo mix è sicuramente quello tra vecchio e nuovo. Non esiste casa Boho Chic che non accosti pezzi recuperati dai mercatini dell’usato a elementi d’arredo moderni.

È importante non farsi prendere la mano e riempire la casa di oggetti appena comprati o recuperati. Raccontare la propria vita con l’arredamento implica anche saper attendere, non riempire tutto lo spazio subito ma arricchire piano piano la propria dimora.

Un altro mix è sicuramente quello dei colori. Non solo si accostano tonalità anche accese, spiritose e piene di vitalità senza aver paura di osare un po’; si tende anche a privilegiare l’uso di pattern (magari geometrici!) che accostano forme e linee molto interessanti.

E ancora, c’è un mix che coinvolge tutto ciò che riguarda i complementi d’arredo etnici ai pezzi di design dalle linee pulite, semplici e molto contemporanee.

Materiali e colori

La scelta dei materiali è fondamentale quando si arreda una casa. Nello stile Boho chic si prediligono tutti i materiali naturali, magari anche ecologici e riciclati. In generale si usano i materiali che contribuiscono a rendere la casa accogliente e confortevole.

Non può quindi mancare il legno preferibilmente poco trattato e dall’aria un po’ rustica. Anche il bamboo è molto utilizzato.

Per gli accessori della casa si usano molto le fibre naturali come il cotone o il lino.

Per dare un aspetto più moderno si può scegliere la versione più ruvida e spessa di questi due filati. I cuscini, i plaid e i tappeti sono morbidi, di lana o pelliccia sintetica.

Anche il rattan, il vimini, la iuta sono largamente impiegati per elementi d’arredo o decorativi in perfetto stile Boho chic.

I colori sono parte fondamentale dell’arredamento. L’ideale è partire dalle pareti o dai pavimenti con tonalità base dei colori della terra come i beige, il marrone o il sabbia.

Per rendere una casa Boho Chic occorre poi aggiungere tonalità di colore anche molto accesi come il viola, il fucsia o il giallo; non possono mancare pattern floreali, un po’ hippy, o geometrici e neppure cuscini o copertine con le frange.

Idee per gli ambienti della casa

Ogni stanza diventa l’espressione di uno stile. Con il Boho Chic si accostano elementi eleganti e ricercati a pezzi di antiquariato e vintage. Vediamo come rendere ogni ambiente di casa in perfetto stile Boho Chic:

Il bagno

La stanza da bagno deve essere un luogo in cui potersi rilassare dopo una giornata lunga e faticosa. Una bella vasca da bagno non può mancare, a patto che sia comoda e colorata. Alle pareti mensole per raccogliere oggetti dai viaggi lontani e specchi con cornici arabescate. Non dimenticatevi di creare delle zone rivestite da piastrelle a mosaico eclettiche e colorate.

La cucina

In cucina il protagonista è sicuramente il tavolo che deve essere in legno grezzo e ampio per poter ospitare amici e parenti. Le sedie possono essere colorate, recuperate da qualche mercatino o dalla soffitta della nonna e possono essere diverse tra loro.

Per quanto riguarda la zona di cottura si mescolano materiali come legno, ottone, e ceramiche, creando contrasto tra materiali e colori rendendo così la cucina un luogo di assoluta creatività.

Il salotto

Il salotto è il luogo per eccellenza dove passare serate piacevoli in compagnia o da soli.

Per questo deve esserci un divano comodo e accogliente. Per rendere il tutto veramente Boho Chic deve essere di stoffa e dalle forme tondeggianti; può essere impreziosito con cuscini che pescano nell’immaginario hippy, con colori sgargianti e frange.

In soggiorno possono anche trovare spazio oggetti come antichi scrittoi, cassettiere o lampade da terra e abat-joure recuperate in qualche mercatino vintage.

La camera da letto

Anche la camera da letto è una stanza in cui poter esprimere al meglio il cuore di una corrente di design. Per una camera Boho Chic non possono mancare elementi di arredo di stoffa: alle pareti, con arazzi esotici, sul letto, con coperte decorate, e sul pavimento, con morbidi tappeti.

Il letto, grande protagonista di questa stanza, può avere una bellissima testiera in legno lavorato, intagliato o intarsiato.

Boho Chic: lo stile trasandato ma elegante

Se siete quindi alle prese con l’arredamento e volete che la vostra casa parli di voi, dei vostri viaggi ed incontri, non c’è niente di più appropriato che lo stile Boho Chic.

Credits: iStock.com/wastesoul
Condividi:

Author

deon

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.