Vivere la casa

Come trasformare la terrazza in una zona living

Come trasformare la terrazza in una zona living.

Avere uno spazio esterno permette di godersi piacevoli momenti della giornata all’aria aperta. Non è necessario avere un giardino: a volte anche un semplice terrazzo può essere trasformato in un angolo di paradiso.

Basta sapere come si fa!

Trasformare un semplice terrazzo in un’oasi verde

La terrazza o il balcone non devono essere concepiti solamente come luoghi in cui stendere i panni o prendere una boccata d’aria. Se opportunamente arredati e studiati con cura possono trasformarsi in zone aggiuntive della casa, degli angoli verdi in cui potersi rilassare, leggere un buon libro, ricevere gli amici, cenare all’aperto, tuffarsi in una piccola piscina idromassaggio… ovviamente dipende dal budget e dallo spazio che si ha a disposizione.

Nel caso in cui uno dei due sia ridotto, consigliamo di stilare una lista di priorità. Quali sono i momenti più piacevoli per voi? A cosa non potete rinunciare? Cosa vi fa stare bene?
A seconda di cosa risponderete, usate il vostro ingegno e i mezzi economici per allestire uno o più angoli dedicati alle vostre attività preferite.

Un angolo verde

Quel che è certo è che in ogni terrazza non possono mancare le piante.

Anche in questo settore non c’è che l’imbarazzo della scelta e ci si puà orientare verso piante e arbusti autoctoni o tropicali, ad esempio.

L’importante è tenere in considerazione la luce, l’esposizione, il livello di umidità e anche il tempo che si potrà dedicare alla cura delle piante. Sulla base di questi dati ci si può rivolgere a un vivaista o un giardiniere esperto che possa orientare verso le scelte più adatte alle vostre esigenze.

Una volta individuata la gamma di piante, si può pensare allo stile da imprimere alla terrazza. Di soluzioni ce ne sono veramente a bizzeffe: vasi da terra, strutture per rampicanti e pareti verdi, vasi da attaccare al soffitto o alle pareti. Che scegliate uno stile classico, boho o rustico l’importante è non esagerare e arredare con coerenza lo spazio.

Orto in città

Chi invece si sente di avere il pollice verde e desidera cucinare con i prodotti del proprio lavoro, può optare per un orto in terrazzo.

Anche in questo caso ci sono più fattori da considerare. Non solo l’esposizione al sole e al vento ma anche l’umidità e lo spazio a disposizione sono determinanti.

Se si ha un’area piuttosto grande ci si può spingere perfino a coltivare pomodori, che crescono alti e rigogliosi.
Se invece il terrazzo è piccolo oppure non lo si vuole occupare tutto con le piantine da orto, si può pensare a un semplice angolo aromatico.

Oltre ad avere la soddisfazione di raccogliere i frutti del proprio lavoro con cui insaporire pietanze (e cocktail!) si avrà un angolo rustico in contesto urbano. Inoltre molte piante aromatiche offrono, oltre a profumi deliziosi, anche delle fioriture incantevoli e molto colorate.

Una zona relax

Per chi ama il contatto con la natura e l’aria aperta e approfitta di ogni momento libero per uscire dalle mura domestiche, non può mancare una vera e propria zona relax.

Un salotto sul terrazzo è una soluzione ideale e la si può pensare con divani e poltrone in rattan, vimini o con pallet riverniciati.

Ovviamente sono immancabili tanti, soffici cuscini che possono essere colorati, vivaci, a riprendere i fiori o in tonalità neutre per chi non ama troppo i colori.

Per coprirsi si possono mettere a disposizione degli ospiti copertine e plaid, per sostare sul terrazzo fino a notte fonda, nelle serate più fresche.

Questione di spazi

Una cosa da non dimenticare quando si allestisce un terrazzo è studiare in maniera adeguata gli spazi.

Questo vale sia per chi ha a disposizione ampie metrature o per chi ha aree più contenute.

Un terrazzo deve svilupparsi in modo coerente e in continuità con lo spazio interno.

Se ad esempio ci sono delle porte finestre in prossimità della cucina, sarà lì che collocheremo un bel barbeque o un tavolo da pranzo.

Vicino al salotto si può invece pensare di posizionare l’angolo con i divanetti e le poltrone, o, per i più fortunati, una piscina idromassaggio all’aperto per rinfrescarsi e rilassarsi allo stesso tempo.

Credits: iStock.com/ADRIANO PECCHIO
Condividi:

Author

deon

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.